mercoledì 24 febbraio 2016

Chinesiologia Applicata: L’Equilibrio Globale Dell’Organismo



La chinesiologia applicata, messa a punto dall’americano George Goodhart, è una tecnica diagnostica e terapeutica basata su una serie di test muscolari e di leggere manipolazioni. 
La sua forma semplificata, il Touch for health (Tocco per la salute) è praticabile anche da persone che, con l’aiuto di un buon manuale, possono individuare e correggere squilibri presenti nei muscoli e in altre strutture corporee (ma è sempre consigliabile rivolgersi a dei professionisti, ove sia possibile). Alla base della chinesiologia vi è il concetto che il benessere viene dall’interno: una buona postura e un corretto rapporto tra le parti del corpo sono sinonimi di buona salute.
La valutazione di diversi gruppi muscolari e l’analisi della postura forniscono un quadro abbastanza preciso del grado di equilibrio dell’organismo. Quando il chinesiologo identifica un disturbo, che può essere fisico, psicologico, biochimico o energetico, interviene praticando un leggero massaggio con i polpastrelli su determinati punti che, per riflesso, riescono a modificare il tono di certi muscoli. Partendo dall’assunto che a un muscolo eccessivamente teso corrisponde un muscolo indebolito, l’intervento si concentrerà sul rilassamento del primo e sulla tonificazione del secondo, per riportare l’equilibrio.
Oltre a curare disturbi minori, la chinesiologia è ampiamente utilizzata nella prevenzione. Molti medici, omeopati, agopuntori se ne servono come sostegno a trattamenti specifici e i dentisti più attenti la usano per valutare la precisione dei loro interventi. La Chinesiologia trova applicazione anche come tecnica finalizzata al miglioramento di una prestazione sportiva.

Nessun commento:

Posta un commento