lunedì 16 febbraio 2015

Il Ginseng Illumina La Mente E Aumenta La Saggezza



Un codice cinese del I secolo d.C. afferma che il ginseng illumina la mente e aumenta la saggezza. L’uso prolungato porta alla longevità”. Le proprietà  universalmente riconosciute vengono ricavate dalle radici di alcune piante perenni appartenenti alla famiglia delle Araliaceae. Il decotto di ginseng , infatti, viene consumato soprattutto perché si ritiene che diminuisca gli effetti dell’invecchiamento. 
Il ginseng, per le sue proprietà benefiche e curative, ha catturato l’interesse di medici, scienziati ed erboristi di tutto il mondo ed è oggetto di numerosi studi scientifici; comunemente è usato come tonico per migliorare lo stato generale di salute e stimolare il sistema nervoso centrale, ma ha dato risultati positivi anche in sperimentazioni relative alla riduzione del colesterolo nel sangue. Non è stato provato che allunghi la vita o che sia curativo nell’età senile, ma di sicuro ha una blanda azione sul sistema cardiovascolare, e non produce gli effetti collaterali di molti farmaci di sintesi.

Altri studi hanno attribuito al ginseng proprietà di prevenzione delle cardiopatie, di inibizione della coagulazione sanguigna e di protezione delle cellule dai danni delle radiazioni. La sua proprietà stimolante agisce su tutti i sistemi grazie al suo beneficio di aumentare temporaneamente la funzione e l'attività in modo rapido con un conseguente miglioramento non solo dei riflessi, ma anche di accelerazione alla risposta nervosa, riduzione dell’affaticamento mentale e potenziamento la resistenza fisica, e della memoria. Per questo motivo il ginseng è particolaemente indicato per chi studia o ha un’intensa attività sportiva. I cinesi lo hanno usato a lungo anche come afrodisiaco, ma non vi sono prove che certificano quest’azione. Al giorno d’oggi il ginseng viene spesso utilizzato per aromatizzare prodotti alimentari come caffè, cioccolato, tisane, tè nero e tè verde.

Nessun commento:

Posta un commento