martedì 30 settembre 2014

Coltivare Il Filodendro In Appartamento



Il Filodendro selloum, a differenza di altri filodendri d’appartamento, non è rampicante, ma è una pianta erbacea assai robusta che, allo stato adulto, ha portamento arborescente a forma di cespo e dimensioni notevoli: per cui, al momento dell’acquisto, è bene essere consapevoli del fatto che questa pianta necessita di un certo spazio.



Presenta foglie di colore verde scuro, sostenute da lunghi piccioli, molto espanse, con la lamina fogliare profondamente incisa, che danno all’insieme un aspetto particolarmente elegante. Per il benessere di questa pianta, l’umidità atmosferica è un fattore di primaria importanza; se la temperatura ambiente supera i 20 °C, oltre alle spruzzate regolari di acqua riposata sulle foglie, si consiglia di porre il vaso in un sottovaso pieno di ciottoli, tenuti costantemente bagnati. Inoltre, bisogna sempre controllare col dito il grado di umidità del terriccio: infatti, se in estate questo rimane asciutto troppo a lungo, la pianta inevitabilmente finisce con il morire. 

Generalmente si consiglia di rinvasare il Filodendro selloum ogni due anni e, nell’anno in cui si rinvasa, è meglio somministrare alcun fertilizzante, a meno che la pianta non mostri di averne bisogno. Negli anni che intercorrono tra un rinvaso e l’altro, oltre a fertilizzare, è bene sostituire anche un po’ di terriccio nella parte superficiale del vaso.

 
Questo filodendro necessita di una buona luce, ma non vuole una insolazione diretta che brucerebbe le foglie. Un’illuminazione scarsa invece nuoce alla crescita e alla colorazione del fogliame. La temperatura ambiente ideale va dai 21 a 24 °C, durante la stagione calda. In inverno, la temperatura dovrebbe mantenersi costante sui 16-18 °C e non deve mai scendere sotto i 13°C. 
 
Da aprile a ottobre si innaffia abbondantemente e con regolarità, tenendo bagnato il terriccio, badando però a non lasciar ristagnare l’acqua. In inverno, la quantità di acqua da somministrare dipende direttamente dalla temperatura della stanza in cui la pianta è collocata. Si innaffia con moderazione, se la temperatura massima è di circa 18 °C, e si tratta la pianta come in estate, se la stanza è molto riscaldata artificialmente. Durante la primavera e l’estate, ogni due settimane, è bene aggiungere una dose di fertilizzante liquido all’acqua delle innaffiature per favorire il rigoglio della pianta.


Questa pianta predilige generalmente terreno ben drenato a base di torba, con l’aggiunta di un po’ di sabbia grossolana. Quest’ultima la si può preparare anche in casa, mescolando in parti uguali argilla, torba, sabbia e metà di terriccio di foglie.
Il Filodendro selloum non è una pianta tra le più comuni, ma il suo portamento è straordinariamente elegante.

**Prodotti in grande offerta su Amazon, approfittane ora, compra subito**

Nessun commento:

Posta un commento