giovedì 12 dicembre 2013

Calcolare Online Il Valore Di Un Buono Fruttifero Postale

 
Se volete conoscere il rendimento attuale del vostro buono postale, ma non avete voglia o tempo di recarvi in posta, allora vi basta un computer ed una connessione ad internet. Vi spiego in pochi semplici passaggi come calcolare direttamente online il valore di un buono postale, senza nessuna registrazione.
Colleghiamoci sul sito della CDP, ovvero la Cassa Depositi e Prestiti, controllata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, un ente che gestisce una buona parte del risparmio nazionale e soprattutto tratta il risparmio postale (buoni fruttiferi e libretti), ovvero ciò che a noi interessa conoscere. Per semplificarvi la vita, vi fornisco il link diretto per il calcolo rendimenti buoni fruttiferi postali: calcolo rendimento buono postale

A questo punto, con i vostri buoni sottomano dovrete inserire la tipologia di buono postale, e successivamente, in base al buono, inseriretegli altri dati che vi verranno richiesti come: data sottoscrizione, importo sottoscritto, data di liquidazione. Cliccate sul pulsante ‘calcola’ ed il gioco è fatto. Per una visione completa e bimestrale, potete cliccare su ‘visualizza sviluppo’, in questo modo avrete una panoramica completa di come il vostro buono è maturato nel tempo.



Per quanto riguarda i buoni fruttiferi postali con scadenza trentennale, stampati negli anni 80-90, è bene ricordare di non fare troppo affidamento alla tabella retrostante, che riporta la percentuale di maturazione al momento dell’emissione. Questi rendimenti sono stati intaccati da alcuni decreti legge che hanno inserito la ritenuta fiscale nei buoni postali, così come segue:

• i Buoni emessi fino al 20 settembre 1986 sono esenti da ritenuta fiscale
• i Buoni emessi dal 21 settembre 1986 al 31 agosto 1987 hanno una ritenuta fiscale del 6,25%
• i Buoni emessi dall'1 settembre 1987 al 23 giugno 1997 hanno una ritenuta fiscale del 12,50%
• i Buoni emessi dall'1 luglio 1997 hanno un'imposta sostitutiva del 12,50%

I buoni fruttiferi postali possono essere rimborsati in qualsiasi ufficio postale, e cadono in prescrizione dopo 10 anni dalla data di scadenza. E’ buona norma avere sempre una fotocopia dei vostri buoni postali, per evitare spiacevoli inconvenienti.

**Prodotti in grande offerta su Amazon, approfittane ora, compra subito**

2 commenti:

  1. Non avete tenuto presente la sentenza di Cassazione n.13979 del 15/06/2007 in base alla quale siete stati già condannati a pagare ad alcuni risparmiatori l'importo pattuito nel testo dei buoni sottoscritti. Continuate a giocare sull'ignoranza della gente




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardi che noi siamo dalla sua parte, avendo anche noi dei buoni postali ancora da riscuotere.

      Elimina