mercoledì 18 settembre 2013

Ecco Come Coltivare Una Pianta Di Eucalipto In Casa

 
La specie del genere Eucalyptus sono alberi d’alto fusto che abitualmente troviamo nei parchi e nei giardini; tuttavia, queste piante presentano una caratteristica, la eterofillia, che le rende adatte, negli anni giovanili, a essere coltivate in vaso, come piante ornamentali da appartamento. Infatti, le foglie giovani sono completamente diverse da quelle adulte, sia nella forma, sia nel colore, e danno alla pianta un aspetto particolarmente decorativo. 
Eucalyptus gunnii è una specie abbastanza resistente al freddo, caratterizzata da foglie giovani arrotondate di colore blu argenteo; si può tenere in appartamento per qualche anno, poi la si può rinvasare in vasi più grandi e mettere in terrazzo ancora per qualche tempo, dopodiché andrà piantata in terra. Eucalyptus cinera è invece una specie delicata, con fogliame giovanile di color grigio cenere, molto usato per le composizioni di fiori essiccati. Eucalyptus ficifolia è anch’essa resistente al freddo, con foglie giovanili e arrotondate. In molte specie, nelle piante adulte di almeno 4-5 anni, una volta all’anno il ritidoma del tronco e dei rami vecchi cade a chiazze, creando un gioco di chiaro-scuro sulla corteccia sottostante di color crema. Una curiosità: alcuni eucalipti sono caratterizzati da un profumo particolare, come Eucalyptus citriodora, che ha profumo di limone, o Eucalyptus linearis, che ha profumo di menta piperita.

L’esposizione dell’Eucalipto dev’essere in buona luce e anche soleggiata. L’importante è non esporre improvisatamente al sole una pianta che non ha ricevuto i raggi solari per tutto l’inverno. Se si vogliono evitare scottature, si proceda gradualmente.
Se si coltivano Eucalipti giovani in casa, è importante non tenerli d’inverno, in un ambiente troppo riscaldato artificialmente. Meglio mantenere le temperature invernali tra i 13 e i 18 °C. Per le altre stagioni invece non ci sono problemi di temperatura.

Le innaffiature devono essere regolari per tutto il periodo in cui la pianta viene coltivata in vaso, dato che il substrato non deve mai essere completamente asciutto. La quantità d’acqua va, come sempre, regolata in base alla temperatura e all’umidità dell’ambiente.
In primavera-estate, ogni trenta-quaranta giorni aggiungere all’acqua 15-20 gr. di fertilizzante completo.

Il terreno deve essere ben drenato, anche se non troppo fertile, sciolto, profondo, neutro o leggermente acido: si consiglia di usare 2/3 di terriccio fertile e 1/3 di torba, cui aggiungere 500gr. di letame ben stagionato per decalitro di terra. Si provveda un buon drenaggio al contenitore, che andrà scelto in modo da armonizzarsi con la forma della pianta.

Gli Eucalipti si trovano abbastanza facilmente nei vivai. Si consiglia di acquistare piante di piccole dimensioni, in contenitore o con zolla, perché non tollerano bene il rinvaso, che si deve effettuare solo ogni 2-3 anni.

**Prodotti in grande offerta su Amazon, approfittane ora, compra subito**

Nessun commento:

Posta un commento