lunedì 8 aprile 2013

La Gioia Del Movimento

Il camminare rappresenta il nostro modo naturale di muoverci ed è un’ottima forma di attività fisica che dà risultati uguali a quelli di altri esercizi, riducendo i rischi legati all’affaticamento e ai traumatismi.

 

E’ sufficiente mezz’ora di cammino al giorno per:

- prevenire disturbi cardiaci migliorando la circolazione sanguigna periferica

- controllare il peso e migliorare il metabolismo basale bruciando i grassi

- limitare l’appetito eccessivo e favorire la digestione

- tonificare i muscoli, soprattutto degli arti inferiori, mantenendo le ossa forti e sane

- alleviare tensioni e preoccupazioni

 

L’attività del camminare può essere paragonata a quella della pompa cardiaca in quanto i muscoli dei piedi, dei polpacci, delle cosce, delle natiche e dell’addome si contraggono e si rilasciano ritmicamente (proprio come la sistole e la diastole), lo stesso accade per il diaframma, potente muscolo dell’apparto respiratorio. Quando i muscoli si contraggono e si rilasciano, si esercita un’azione di ritmica spremitura dei distretti venosi e il sangue viene spinto verso il cuore.

Nella sedentarietà la circolazione tende ad essere rallentata a livello dell’addome, dei fianchi, delle cosce e dei piedi, e il cuore dove lavorare di più per distribuire ossigeno alle cellule e per eliminare le scorie.

E’ fondamentale passeggiare tutti i giorni, perché è essenziale trovare ogni giorno di fare le cose che giovano alla nostra salute.

Il momento migliore per camminare è il mattino.

 

Coloro che hanno imparato a iniziare la loro giornata con qualche esercizio e con una passeggiata sono persone fiduciose, rilassate e soddisfatte.

Dicevano bene gli antichi “mens sana corpore sano”.

Si è visto infatti che le endorfine, sostanze che vengono liberate dall’attività fisica, sono responsabili di questa benefica azione.

Le endorfine potrebbero essere definite l’unica sostanza chimica della felicità mai scoperta nel nostro organismo.

Non si può parlare di movimento senza fare un accenno alla respirazione. L’esercizio quotidiano tonifica i muscoli in generale, ma anche quelli della respirazione.

Migliorando la funzione respiratoria e circolatoria, l’esercizio aiuta a purificare il sangue, in quanto l’aumento di ossigeno nel flusso sanguigno elimina le impurità con conseguente riduzione del sovraccarico del sistema linfatico.

L’immissione di ossigeno, che deriva dall’esercizio, stimola e aumenta il metabolismo basale, ossia il modo in cui l’organismo utilizza l’energia in condizioni di riposo.

Un aumento del metabolismo basale unito ad una maggiore attività è un fattore molto importante di controllo peso corporeo in quanto porta ad una combustione più rapida dell’energia ricavata dal cibo (calorie).

Nessun commento:

Posta un commento