martedì 12 marzo 2013

Ecco Come Scrivere Una Tesi di Laurea (Consigli Utili)



Quando giungiamo al termine del nostro percorso universitario, siamo arrivati al momento in cui dobbiamo scrivere una tesi di laurea. La tesi di laurea rappresenta l’elaborato finale che ogni studente dovrà preparare per poi discutere nel giorno della sessione di laurea.
Con la riforma universitaria e quindi con la modalità dei corsi 3+2(corso di laurea triennale più corso di laurea specialistica), gli studenti sono chiamati a scrivere due tesi di laurea, la prima quella che verrà discussa al termine del corso triennale sarà una tesi più breve e sicuramente meno approfondita della tesi di laurea specialistica.
Ogni università indica le modalità e le lunghezze delle tesi di laurea(numero di caratteri ).  Di solito per la triennale, l’elaborato finale sarà di 60-80 pagine, invece l’elaborato della laurea specialistica potrà contare fino a 200-250 pagine.

La prima cosa da sapere è che l’elaborato finale dovrà essere discusso in una delle materie presenti nel nostro percorso di studi e di cui abbiamo sostenuto almeno un esame. Quindi la nostra scelta si rivolgerà verso un argomento che abbiamo studiato o che ci ha interessato in maniera particolare.
Dopo aver scelto la materia ne parleremo con  il docente che ha la cattedra per quella materia. In questo modo sapremo se il docente è disponibile a seguirci durante la stesura della tesi. dopo aver verificato la disponibilità del docente, si può iniziare il lavoro vero e proprio.  Quando abbiamo stabilito con certezza l’argomento sarà necessario iniziare a cercare tutto il materiale che ci potrà servire per approfondire la nostra tesi di laurea.
E quindi dovremo iniziare a leggere libri, opere e riviste inerenti a tale argomento. In questo modo potremo avere una maggiore conoscenza dell’argomento e destreggiarci meglio nella stesura dell’elaborato finale.
Conoscere a fondo l’argomento ci permetterà di  sapere ciò di cui stiamo parlando esattamente, senza creare discorsi inutili.

Quando si passa alla stesura della tesi, dobbiamo per prima cosa dare un titolo alla tesi che potrà subire delle modifiche fino alla fine, così anche l’indice resta sempre aperto, dal momento che lo studente potrà sempre apportare delle modifiche. L’indice certo è solo quello finale, nel corso della stesura potrà sempre subire dei cambiamenti. Ovviamente, seguendo anche il consiglio del docente, dovremo stilare un indice, di solito, minimo una tesi di laurea consta di tre-quattro capitoli, e ogni capitolo è formato da 3-4 paragrafi. Certamente il docente vi aiuterà in modo da fare la scelta più giusta.
Altro capitolo importante nella stesura della tesi di laurea sono le note a piè di pagina, che rappresentano sempre un ostacolo per gli studenti, dato che in molti tendono a sbagliare l’impostazione. La nota serve o a chiarire un concetto ed è quindi definita nota esplicativa oppure la nota viene posta per indicare dove è stata presa una citazione. Scrivere una tesi di laurea non è semplicissimo, ma se si seguono delle regole  nel corso della stesura, tutto ci risulterà più semplice. 


All’inizio di ogni tesi viene scritta un’introduzione, dove lo studente spiega in terza persona, ciò che ha intenzione di scrivere nel corpo della tesi, e indicando sommariamente l’argomento che affronteremo. Invece, alla fine verrà inserita la conclusione che rappresenta un sunto di quello che abbiamo detto in precedenza e indicheremo quali sono le nostre intenzioni futuri e se avremo intenzione, in futuro, di approfondire ancora tale argomento e quale tipo di ricerca si vuole proseguire. 
La bibliografia è un elenco di opere che abbiamo consultato, a volte viene divisa in bibliografia generale, bibliografia critica. Questi sono tutti i testi che abbiamo consultato e che ci sono serviti per la stesura della tesi di laurea.
Dopo che il docente ha corretto per intero la tesi, dandoci ulteriori spunti o apportando delle correzioni, bisogna compiere l’ultimo step, e cioè procedere alla stampa e alla rilegatura della tesi di laurea. In base al regolamento dell’Ateneo si fanno stampano più copie che verranno consegnate al relatore, al correlatore e una che resta allo studente.
Queste sono semplici regole generali che tutti gli studenti dovrebbero seguire per scrivere una buona tesi, inoltre è necessario creare anche un buon rapporto con il docente che ci seguirà in questa fase importante della nostra vita.

Nessun commento:

Posta un commento