venerdì 11 gennaio 2013

Los Roques: Misteri o Coincidenze?

I media nazionali e internazionali in questi ultimi giorni hanno puntato la loro attenzione sul caso dell’aereo scomparso nei pressi di Los Roques, in Venezuela, non solo perché a bordo c’era uno dei membri della famiglia Missoni, ma anche perché nel 2008, esattamente lo stesso giorno,  un altro aereo è scomparso nella stessa zona con a bordo altri italiani. 
La storia degli aerei scomparsi sta diventando un vero e proprio mistero, infatti di questi aerei non si hanno più tracce  una volta che scompaiono dai radar. Sono state fatte molte ipotesi, dal dirottamento al naufragio, ma in realtà non c’è alcuna prova che ci permetta di dare una spiegazione a queste misteriose sparizioni. Anche nel 1997, accadde un episodio simile, stessa tratta e stessa sparizione, a bordo tra i passeggeri, c’erano due italiani.  Molti turisti denunciano che questi piccoli velivoli sono molto vecchi, e mal tenuti, sembra infatti che non venga effettuata nessuna manutenzione e quindi l’ipotesi dell’incidente non può essere scartata. Ma se davvero ci fosse stato un incidente, e l’aereo fosse precipitato, possibile che non ci sia traccia di carburante o di pezzi del velivolo? Certo non si può sottovalutare il fatto che in alcuni punti l’oceano è molto profondo, si arrivano a toccare i 4000 metri di profondità, e quindi esiste anche la probabilità che l’aereo si sia inabissato e l’oceano non abbia più restituito i corpi delle povere vittime. A questo punto, non avendo alcun riscontro certo, resta il dramma dei familiari che non riescono più a sapere cosa sia successo ai loro cari, e vivono nella speranza che le autorità italiane e venezuelane riescano a far luce su questo mistero.

Nessun commento:

Posta un commento