lunedì 12 novembre 2012

Furettomania: Buffi, Divertenti E Vivaci.

 
Curiosi, affettuosi e vivacissimi, i furetti fanno parte della famiglia dei mustelidi e discendono dalla puzzola europea. Prima di entrare nelle nostre case come animali da compagnia, questi animaletti erano impiegati nella caccia a topi e conigli.
Di un furetto ci si innamora a prima vista per la dolcezza del musetto e per la buffa posizione che assume quando si solleva con le zampe posteriori. Ma non si deve agire d’impulso: prima di acquistarne uno è bene sapere che ha bisogno di molte attenzioni, di un’alimentazione adeguata e di un ambiente privo di pericoli.
Il furetto ha bisogno di muoversi e giocare, pertanto è necessario farlo uscire dalla gabbia per almeno 4-5 ore al giorno. Ma attenzione, la casa che lo accoglie deve essere sicurissima perché questo animale ha l’innata capacità di mettersi nei guai: qualsiasi apertura, anche stretta, è un invito ad entrare, quindi mai lasciare aperti frigorifero, lavastoviglie, forno o cassetti da cui non saprebbe come uscire. Anche finestre o balconi rappresentano un pericolo per il furetto, che tende ad arrampicarsi ma non ha la giusta percezione dell’altezza. Uno dei suoi passatempi preferiti è quello di infilarsi sotto cuscini e materassi ma la gommapiuma, il silicone, e le spugne e le plastiche gommose sono pericolosissime: adora mangiare qualsiasi cosa, in particolar modo se gommosa, gli capiti sotto tiro, con il rischio di blocchi intestinali. Considera inoltre il tempo che dovrai mettere a sua disposizione per giocare e coccolarlo. Non solo lo apprezzerà moltissimo, ma instaurerai con il tuo amico un dolcissimo rapporto.
La gabbia da mettere a disposizione del furetto deve essere abbastanza grande per permettergli di muoversi agevolmente. Immancabile un angoletto per il sonno, con pezzi di stoffa puliti, cuscinetti o, meglio ancora, un’amaca, il suo letto preferito! Ai furetti si può insegnare ad usare la lettiera. Cibo e acqua fresca non devono mai mancare. Il furetto appartiene all’ordine dei carnivori e come tale adora la carne (ma attenzione , nel tempo bisogna ridurre il contenuto di proteine al fine di non affaticare troppo i reni).
Mai cedere alla tentazione di dargli da mangiare pane, pasta e dolci se non in microscopiche quantità perché l’intestino non le digerisce. Va benissimo il cibo secco che si trova in commercio, integrato con  carne e frutta. No al pesce e alle verdure, che non digerisce. Per il resto occorre solo un po’ di pazienza, anche per far loro capire di non morderci le mani (è il loro modo naturale di giocare).
**Prodotti in grande offerta su Amazon, approfittane ora, compra subito**

Nessun commento:

Posta un commento