martedì 4 settembre 2012

Single, Mutuo E Casa: La Strana Tendenza Per Il 2013

Negli anni passati, si usava spesso la frase: “due cuori e una capanna“ per indicare le giovani coppie che decidevano di metter su famiglia partendo proprio dalle fondamenta: la casa
Al giorno d’oggi invece, la tendenza sembra essere molto diversa e lo conferma un’analisi effettuata da un portale online del settore; emerge infatti che ben il 35% dei richiedenti del mutuo, per acquistare casa, sono delle persone single!
Perchè questa tendenza? 
Le motivazioni sono sicuramente diverse e variabili, in ogni caso si può dire che al giorno d’oggi il mutuo per l’acquisto della prima casa è disponibile anche per i single, viene concesso più facilmente da determinate banche, quindi viene agevolata la posizione di chi vuol comprare un immobile nonostante sia single.
L’identikit del single è di circa 35 anni, ha una buona posizione sociale economica, oppure arriva un aiuto esterno , sia in termini economici che da garante. In media richiede un mutuo dai 130mila ai 140mila euro, dilazionato in 25 anni, a tasso variabile. Naturalmente il costo del mutuo è proporzionato al costo della vita nella città in cui si vive, ad esempio gli importi più alti vengono richiesti nelle regioni Lazio, Trentino-Alto Adige e Toscana, dove un single può arrivare anche a chiedere oltre 150mila euro di mutuo. Diverso il discorso per altre regioni come Calabria, Umbria e Basilicata dove il costo dell’immobile è inferiore.
Certo, si può ragionevolmente pensare che dividere la spesa di un mutuo ( e non solo quella) con un partner, aiuta parecchio, ma ora la tendenza per celibi e nubili, separati e divorziati è cambiata, anche perché sono sempre più i figli unici che si ritrovano spesso con dei bei gruzzoli in mano e chiedono un mutuo per “accompagnare” la spesa totale.

Nessun commento:

Posta un commento