sabato 3 marzo 2012

Fare La Deframmentazione Con XP Per Un PC Ordinato e Veloce



Tutti noi ogni tanto ci fermiamo per mettere in ordine nel nostro ufficio, nella nostra camera, in casa, nell’auto. Ebbene, anche il nostro caro PC ha bisogno di una aggiustatina ogni tanto, sistemare i vari file in ordine in modo da trovarli più velocemente, quindi maggiori prestazioni ed efficacia del nostro computer. Per questo motivo, esiste la Deframmentazione, è uno strumento di Windows ma sul web troviamo anche altri software che effettuano lo stesso lavoro, i personalmente mi trovo bene con quello già pre-installato di Windows XP. Questa azione serve per ricompattare i file e le cartelle frammentate, così ognuno di essi occupa un solo posto sul disco. Infatti se i file sono frammentati, ovvero divisi in più parti e posizionati in maniera non ordinata, il computer dovrà eseguire una ricerca nel disco rigido per ricostruire tale file . Se i file invece sono conservati completi e senza frammentazione, la lettura e la scrittura sul disco risulteranno sicuramente più veloci.
Prima della deframmentazione, personalmente vi consiglio di eliminare tutto ciò che in realtà non vi serve o non usate da tempo. Inutile tenere dei programmi obsoleti o giochi che ormai non usate da tempo. Per questi andate nel pannello di controllo, installazione applicazioni, e rimuovete ciò che considerate superfluo. Per rimuovere invece i file temporanei di internet e quelli di windows, oltre a vari file obsoleti che produce il nostro sistema operativo in automatico, avete due possibilità: usare un software di pulizia come Ccleaner oppure la pulitura disco che trovate facendo clic su Start, seleziona Programmi, quindi Accessori, Utilità di sistema e infine fai clic su Pulitura disco.

Bene, ora siamo pronti per effettuare la deframmentazione, facciamo clic nuovamente su Start, seleziona Programmi, quindi Accessori, Utilità di sistema e infine questa volta scegliamo Utilità di deframmentazione dischi , si aprirà una piccola finestrella d’interfaccia grafica del programma di deframmentazione di Windows. A questo punto dobbiamo scegliere quale disco rigido frammentare, chiaramente se abbiamo più dischi rigidi disponibili o abbiamo l’hard disk partizionato in più parti. In genere si deframmenta l’unità ( C:,D:,E:,ecc) dove abbiamo installato il sistema operativo e dove si installano i vari programmi, giochi e software in generale.

Ora, selezioniamo l’unità scelta sulla finestra che si è aperta e clicchiamo su Analizza, Windows ci dirà se il disco è da de frammentare o meno! Io personalmente, vi consiglio di de frammentare il pc almeno una volta ogni 30-40 gg, poi dipende con quale frequenza installate e disinstallate dei programmi. Per deframmentare il disco è sufficiente fare clic sul pulsante “Deframmenta”. Una volta completata la deframmentazione, l'Utilità di deframmentazione dischi mostrerà i risultati e se soddisfatti potete chiudere tutto e riavviare il PC, altrimenti potete effettuare una nuova deframmentazione.
È un’operazione, la deframmentazione, che po’ impiegare 10-15 minuti come anche delle ore. Dipende dalla quantità di file che avete da ordinare e dalla velocità del processore. Un ultimo consiglio che voglio darvi, durante quest’operazione evitate di installare o cancellare dei file, se dovete farlo, fatelo prima. Buona deframmentazione a tutti e ricordate che un PC pulito e ordinato, è un PC che rende sicuramente di più!

Nessun commento:

Posta un commento