martedì 1 febbraio 2011

Ecco Come Effettuare Un Versamento O Ricarica Su Carta Prepagata Postepay

Postepay non è altro che la classica carta prepagata fornita da Poste Italiane. E' comoda da attivare, in quanto non richiede l'apertura di un conto corrente e ha un costo all'attivazione di soli 5,00euro, senza spese mensili aggiuntive. E' molto utilizzata su internet per acquisti e pagamenti online, infatti è a tutti gli effetti una carta di credito Visa e Visa Electron, quindi può essere utilizzata su tali circuiti di pagamento.
Lo scopo di questa guida è quello di elencarvi i diversi modi per effettuare un versamento sulla carta prepagata postepay intestata ad un'altra persona, in genere si usa il termine ricarica proprio perchè parliamo di una carta prepagata e non di un comune conto corrente.



Bisogna fare due distinzioni, effettuare una ricarica possedendo già una carta di credito prepagata postepay, in tal caso si effettua un trasferimento di denaro da una carta all'altra. Oppure si può tranquillamente ricaricare una carta postepay altrui, senza possederne una, molti non lo sanno, ma è così!

Partiamo subito con l'esempio, noi non possediamo una carta postepay e dobbiamo ricaricare quella di un'altra persona, che può essere un nostro familiare lontano, un venditore ebay ecc. Abbiamo sue soluzioni, recarci presso un qualsiasi ufficio postale oppure presso una ricevitoria Sisal autorizzata. All'ufficio postale faremo richiesta del modulo di ricarica carta postepay, e lo compiliamo seguendo i criteri richiesti. E' fondamentale conoscere il numero della carta da ricaricare e nome e cognome del beneficiario. Il numero della carta è a 16 cifre, quindi non potete sbagliarvi, il costo dell'operazione è pari a 1,00 euro e dovrete esibire un vostro documento d'identità. Presso le ricevitorie autorizzate Sisal invece, c'è bisogno di nome e cognome dell'intestatario e anche del suo codice fiscale, si compila nessun modulo, basta comunicare il numero a 16cifre sul quale effettuare la ricarica e l'importo da versare. Sicuramente è una soluzione più comoda rispetto all'ufficio postale, ma comporta un costo aggiuntivo di 2,00 euro ogni singola operazione.
Se invece possediamo una carta postepay, il discorso cambia. Restano validi i due metodi prima descritti, in più possiamo registrare la nostra carta prepagata sul sito delle Poste Italiane, il discorso cambia. Restano validi i due metodi prima descritti, in più possiamo registrare la nostra carta prepagata sul sito internet di Poste Italiane, in questo modo conoscendo il nome e cognome del beneficiario e i 16 numeri della sua carta, possiamo effettuare il pagamento tranquillamente dalla nostra poltrona di casa, a patto che sulla nostra prepagata ci sia un credito pari a quello da versare più 1,00 euro di commissione. Dovremo compilare il modulo online e ci verrà richiesta la data di scadenza della nostra postepay e il codice di sicurezza, che non è il nostro PIN, attenzione. Il codice di sicurezza sono gli ultimi 3 numeri presenti sul retro nella nostra postepay, sopra la firma autorizzata. La stessa procedura si adotta in genere quando acquistiamo su dei siti che permettono direttamente l'addebito su carta postepay, compiliamo il modulo e dopo aver acquistato l'oggetto decurtano in automatico il corrispettivo dal nostro saldo della carta prepagata.
Possiamo utilizzare la nostra postepay, come già detto sopra, in tutti i circuiti che usano visa e visa electron, quindi supermercati, centri commerciali, negozi vari, l'importante sarà esibire la nostra carta di credito e digitare il codice PIN a 5 cifre che ci è stato dato alla consegna della nostra carta prepagata. Ricordo sempre di conservare in maniera accurata il PIN, lontano da occhi indiscreti e sopratutto non comunicarlo mai a nessuno!

Nessun commento:

Posta un commento